marketing

Come ottenere la visibilità sui motori di ricerca

Quando ogni giorno ci imbattiamo nella ricerca di un prodotto, di un argomento o di qualsiasi altra cosa, abbiamo a che fare con il SEO e la conseguente visibilità sui motori di ricerca.
Quindi come possiamo definire il SEO? L’acronimo “SEO” sta per Search Engine Optimization. In italiano potremmo tradurre il tutto con “ottimizzazione per i motori di ricerca (e per gli utenti che li utilizzano)“. Un definizione univoca è molto difficile da fornire perchè il concetto è molto ampio e si presta a molteplici interpretazioni. Si può fornire una spiegazione abbastanza esaustiva su che cosa è il SEO.
Il SEO lo possiamo riassumere come l’insieme delle tecniche e delle strategie che permettono ad un sito web di essere trovato dagli utenti sui motori di ricerca (tra i risultati non sponsorizzati) nel momento iniziale, cioè proprio nel momento in cui si stanno cercando le informazioni su determinati contenuti, prodotti e/o servizi. Il SEO quindi comprende tutte quelle attività (sia strategiche che operative) che permettono ai contenuti di un sito web di essere visibili tra i risultati dei motori di ricerca per talune parole chiave, e di essere trovati da parte degli utenti interessati a quella tipologia di contenuto. Il SEO è quindi un fondamentale strumento di marketing che permette di intercettare papabili utenti interessati ad un determinato argomento/prodotto/servizio e di attirarli (come una calamita) su un determinato sito web nel momento stesso in cui loro esplicitano questo bisogno tramite una ricerca sui motori, con lo scopo di soddisfare le loro esigenze.
Possiamo così riassumere: “il SEO come una grossa calamita in grado di attirare, su un determinato sito web, utenti che vengono targettizzati tramite i risultati espressi dalla ricerca dei motori stessi”.