Categoria: marketing

SEO: alcune tecniche di ottimizzazione onpage

È difficile, quasi impossibile, posizionarsi per le parole chiave che non appaiono nel contenuto della tua pagina, per cui ogni pagina dovrebbe essere strutturata secondo l’obiettivo di classificare una parola chiave o una frase specifica con più parole (strategia di long tail), magari inserendo nei testi della pagina alcune frasi correlate e parole chiave correlate mescolate alla keyword principale della pagina.

Title della pagina, la meta description e i tag all’interno della pagina svolgono un ruolo cruciale nelle campagne di ottimizzazione di successo. I titoli delle pagine vengono visualizzati nei risultati della ricerca e molte persone cliccano sulle pagine che utilizzano il titolo della pagina come testo di ancoraggio, che soddisfi appieno l’intento di ricerca, quindi vanno bene le anchor secche di immediata comprensione. Un’ottima meta description è anch’essa un elemento cruciale per convertire il posizionamento in click utili.
Se possibile, l’ideale sarebbe creare dei tag a mano che completano il titolo della pagina rafforzando la propria efficacia. Se le parole chiave pertinenti per una pagina hanno più formati, potrebbe essere utile aiutare a mettere a fuoco la meta description sulle versioni che non hai utilizzato nel titolo della pagina.
Per quanto riguarda il contenuto della pagina, assicuratevi di scrivere per gli esseri umani e utilizzare i tag di intestazione (H1, H2, H3  e così via..)  per aiutare a dividere il contenuto in sezioni logiche che facilitano la scansione dello spider e aiutano a strutturare il contenuto della tua pagina. Quando possibile, assicurati che il contenuto della pagina utilizzi anche modificatori descrittivi.
Ogni pagina deve essere sufficientemente differenziata dalle altre pagine del tuo sito. Non lasciare che i motori di ricerca indicizzino versioni del tuo contenuto o altre pagine in cui il contenuto sia duplicato o quasi duplicato perchè può essere un fattore che può portare alla penalizzazione del sito.

Per maggiori informazioni sull’ottimizzazione seo, visita: https://www.emmemedia.com/web-marketing/seo-sem.html

Come ottenere la visibilità sui motori di ricerca

Quando ogni giorno ci imbattiamo nella ricerca di un prodotto, di un argomento o di qualsiasi altra cosa, abbiamo a che fare con il SEO e la conseguente visibilità sui motori di ricerca.
Quindi come possiamo definire il SEO? L’acronimo “SEO” sta per Search Engine Optimization. In italiano potremmo tradurre il tutto con “ottimizzazione per i motori di ricerca (e per gli utenti che li utilizzano)“. Un definizione univoca è molto difficile da fornire perchè il concetto è molto ampio e si presta a molteplici interpretazioni. Si può fornire una spiegazione abbastanza esaustiva su che cosa è il SEO.
Il SEO lo possiamo riassumere come l’insieme delle tecniche e delle strategie che permettono ad un sito web di essere trovato dagli utenti sui motori di ricerca (tra i risultati non sponsorizzati) nel momento iniziale, cioè proprio nel momento in cui si stanno cercando le informazioni su determinati contenuti, prodotti e/o servizi. Il SEO quindi comprende tutte quelle attività (sia strategiche che operative) che permettono ai contenuti di un sito web di essere visibili tra i risultati dei motori di ricerca per talune parole chiave, e di essere trovati da parte degli utenti interessati a quella tipologia di contenuto. Il SEO è quindi un fondamentale strumento di marketing che permette di intercettare papabili utenti interessati ad un determinato argomento/prodotto/servizio e di attirarli (come una calamita) su un determinato sito web nel momento stesso in cui loro esplicitano questo bisogno tramite una ricerca sui motori, con lo scopo di soddisfare le loro esigenze.
Possiamo così riassumere: “il SEO come una grossa calamita in grado di attirare, su un determinato sito web, utenti che vengono targettizzati tramite i risultati espressi dalla ricerca dei motori stessi”.