Categoria: società

I master universitari a distanza in telemedicina

L’utilizzo dei mezzi di comunicazione a scopo sanitario nasce con la loro stessa invenzione. Dal telegrafo al telefono, dalla radio a internet, tutti hanno contribuito, dagli inizi del ‘900, a far progredire una disciplina che consentiva inizialmente di trasmettere informazioni sullo stato di salute dei pazienti ed il consulto tra medici. La sanità elettronica rappresenta l’uso combinato delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, in particolare internet, applicato al settore sanitario per scopi clinici, didattici e amministrativi; sia in presenza che a distanza . All’interno di questo contesto si inseriscono i master universitari a distanza in telemedicina.

Questi percorsi di studi sono dedicati non solo ad operatori sanitari, per la formazione di personale con specifiche competenze, ma anche a tecnici, che intendono orientare la propria professione verso la progettazione e la gestione di strumenti tecnologici per la telemedicina. La telemedicina moderna nasce con l’avvento dell’informatica e delle reti di comunicazione, continuando ogni giorno a progredire, proponendo sempre più sofisticate applicazioni, che consentono di semplificare la gestione clinica dei pazienti, con grandi benefici per il sistema sanitario e per i pazienti stessi. Grazie alla sanità elettronica e alla telemedicina, un’istituzione sanitaria o un ministero possono conseguire:

  • una maggiore efficienza nella gestione sanitaria attraverso la riduzione dei costi nell’acquisizione di dati e informazioni;
  • l’eliminazione del rischio di duplicazioni negli interventi diagnostici o terapeutici e il trattamento dei pazienti a domicilio;
  • una migliore qualità dell’assistenza sanitaria grazie alla condivisione della conoscenza dei professionisti del settore, al confronto e ad un maggiore coinvolgimento tra pazienti e operatori sanitari;
  • l’empowerment dei pazienti;
  • la formazione di medici e pazienti sulla gestione delle patologie;
  • più equità, ad esempio offrendo a piccole realtà sanitarie/ospedaliere la possibilità di aprire un canale diretto con le grandi istituzioni, e di effettuare visite virtuali in aree remote.

In questo scenario, è fondamentale per un manager essere in grado di cogliere le potenzialità e le opportunità offerte dalla telemedicina e dalla sanità elettronica, e soprattutto saperne guidare e gestire la nuova frontiera dell’assistenza sanitaria.

Per maggiori informazioni sui master a distanza visita: http://unitalia.eu/master-a-distanza-primo-livello/

Lo spionaggio aziendale

Lo spionaggio industriale è la pratica occulta e talvolta illegale di indagare sul lavoro dei concorrenti per ottenere un vantaggio commerciale. L’obiettivo di indagine potrebbe essere un segreto commerciale, come una specifica proprietaria di un prodotto o di una formula, oppure sulla fuga di informazioni riguardanti dei business plan. In molti casi, le spie aziendali sono semplicemente alla ricerca di tutti i dati che la loro organizzazione può sfruttare a proprio vantaggio.
Bisogna tener presente come la minaccia possa provenire anche dall’interno dell’azienda. Ad esempio da dirigenti o da impiegati scontenti, che scambiano le loro informazioni per un guadagno personale o per una vendetta. Le spie possono anche infiltrarsi attraverso tecniche di approccio empatico, attraverso rapporti diretti o indiretti con i dipendenti, al fine di portare il soggetto a divulgare informazioni privilegiate.
Inoltre, si possono subire anche delle violazioni fisiche. In questi casi, le eventuali spie potrebbero rovistare tra i cestini dei rifiuti cartacei o copiare dei file o dei dischi rigidi presenti nei computer non protetti. Però sempre più spesso, l’intrusione avviene attraverso la rete aziendale, effettuando delle vere e proprie azioni di investigazioni aziendali. In genere, ormai da diverso tempo, un attacco ben più mirato viene condotto tramite “l’hackeraggio” della rete aziendale, in modo da portare una minaccia cosiddetta “persistente ed avanzata” ( APT ), che permette un furto di dati continuativo.
Lo Spionaggio aziendale, da anni si contraddistingue per l’intelligence sofisticata a cui le aziende concorrenti dedicano sempre più una parte del loro budget. Di contro si stanno sviluppando delle agenzie investigative volte a contrastare questa pratica diventata così “abituale”.
Insomma una guerra di intelligence sofisticata e combattuta sempre più a “suon di byte”. Sempre più importante quindi è lo sviluppo di un apparato informatico difensivo altamente sviluppato e seguito da persone capaci ed esperte, che abbiano anche un pizzico di passione per i “gialli”.